Generali Miramar Family: oltre 500 le iscrizioni del “gruppo ASUITs” Trieste

Si sono dati appuntamento per partecipare alla Generali Miramar Family domenica 6 maggio, ben 513 tra i dipendenti dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste e le loro famiglie e amici, con il Centro Cardiovascolare, assieme a Comune di Trieste, LILT, Sweet Heart- Dolcecuore- e le Associazioni di Volontariato e Sportive che partecipano al link Trieste in movimento. “Trieste in movimento” è coordinato dal Centro Cardiovascolare diretto dal dottor Andrea Di Lenarda, sempre in prima fila per promuovere la cultura della prevenzione, assieme dalla Presidente della LILT sezione di Trieste, la professoressa Bruna Scaggiante, in rappresentanza della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che ha dichiarato -“Per noi questo è diventato un importante appuntamento che mira a raggiungere un grande numero di persone per sottolineare l’importanza della prevenzione. Il pluriennale sodalizio con il Centro Cardiovascolare, con il quale siamo in costante sinergia, sta dando i suoi frutti e sono sempre più numerose le persone che con noi aderiscono alla forma più semplice ed economica di attività fisica: camminare.” Il folto gruppo che rappresenta fortemente anche le Associazioni di Volontariato e Sportive, quest’anno integrato dalla presenza di numerosi professionisti del Burlo Garofolo, percorrerà i 7 km della corsa non competitiva animato dallo slogan “Prevenire è vivere. Corri per il tuo cuore”. Durante la conferenza, il Direttore Generale di ASUITs Adriano Marcolongo ha sottolineato come –“la promozione dell’attività fisica sia un fattore di prevenzione delle malattie croniche e strumento di miglioramento del benessere nelle persone già affette da tali patologie. Nel Piano Attuativo Locale 2018 (PAL-piano di programmazione socio sanitaria) sono previste numerose iniziative offerte alla popolazione a rischio e la partecipazione di ASUITs con i suoi dipendenti e le loro famiglie, vuole essere testimonial dell’importanza del movimento attivo”.